Windows 7 ~ FAQ & Tips

Con questo sistema operativo c'è sempre molto da imparare dato che ogni giorno si scoprono nuovi problemi e nuovi bugs. Puoi cercare di risolverli qui.

Windows 7 ~ FAQ & Tips

UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab ott 03, 2009 4:18 pm

    Introduzione

    Windows 7, secondo sistema operativo desktop di Microsoft basato sul kernel NT 6.1, è il successore di Windows Vista, e arriva dopo uno sviluppo di due anni e mezzo a distanza del suo predecessore, di cui condivide buona parte del codice. Di conseguenza vi sono meno problemi di compatibilità, soprattutto sul lato driver, rispetto a quanto successe dal passaggio da Windows XP a Windows Vista.
    Tuttavia ciò non toglie spazio però alle novità e soprattutto ai miglioramenti rispetto al predecessore.
    Windows 7 sarà disponibile per i consumatori dal 22 ottobre 2009.

    Questo topic ha la funzione di raccogliere le domande più comuni e frequenti riguardanti Windows 7 e di fornirne le risposte.



    Cronologia di sviluppo

    Spoiler: Mostra
      Milestone 1 (M1)
      • Build 6.1.6519.1: è la prima versione ufficialmente distribuita ai partner OEM di Microsoft durente il gennaio del 2008. È inoltre la prima versione che contiene la nuova barra delle applicazioni, non impostata come predefinita. Per la sua installazione è necessaria la presenza di Windows Vista Service Pack 1, segno che il nuovo sistema operativo condivide molto del codice del suo predecessore. Durante lo stesso mese varie immagini vengono pubblicate in rete.
      • Build 6.1.6574.1: il 20 aprile 2008 alcuni screnshot e video di una seconda build M1 appaiono in rete, mostrando alcuni cambiamenti dell’interfaccia di Windows Explorer, e il nuovo Windows Healt Center, il successore del Centro sicurezza PC.

      Milestone 2 (M2)
      • Build 6.1.6589.1: alla conferenza del D6 viene mostrata una versione M2 con numero il numero di build 6.1.6589.1.winmain_win7m2.080420-1634, indicando anche la data di compilazione (20 aprile 2008 ore 16:34); la nuova barra applicazioni è ormai cosa certa, e anche una riorganizzazione delle impostazioni di personalizzazione del sistema.

      Milestone 3 (M3)
      • Build 6.1.6780: nella prima settimana del settembre 2008, una nuova versione di Windows 7, targata M3, viene distribuita ai partner OEM di Microsoft. Mostrata da 192 immagini come simile nelle funzionalità e nell’aspetto a Windows Vista, la nuova versione contiene le versioni aggiornate di Paint e Wordpad, dotati di nuove funzionalità e di una GUI basata su Ribbon. Inoltre varie applicazioni che fino alle versioni precedenti di Windows erano incluse nel sistema stesso (Area riunioni virtuali Windows, Calendario di Windows, Contatti di Windows, Windows Mail, Windows Movie Maker, e Raccolta foto Windows) sono state rimosse, a favore della diffusione degli applicativi di Windows Live.

      Pre-Beta
      • Build 6.1.6801: l’8 ottobre 2008 nuova immagini della build vengono caricare in rete. Il 28 ottobre Microsoft stessa ne distribuisce una versione conosciuta anche come (build PDC) al suo Professional Developers Conference (PDC). Nuove funzioni della barra applicazioni ed effetti grafici sono inclusi nella versione, ma disabilitate per impostazioni predefinite. Altre funzionalità sono incluse che però verranno inseguito rimosse dalla barra applicazioni, come feed RSS a wallpapaer, acceleratori e input di penna e touch-screen.
      • Build 6.1.6933: allo stesso PDC Microsoft mostra una nuova versione denominata 6.16933.winmain.081020-1842, ma senza distribuirla. Tale versione mostra alcune delle funzionalità bloccate nella build 6.1.6801. Il 14 novembre 2008 alcuni screenshot della nuova versione vengono distribuiti in rete.
      • Build 6.1.6948: il 20 novembre 2008 vengono resi disponibili da Microsoft stessa delle immagini relative alla nuova build su Engineering Windows 7 blog.
      • Build 6.1.6936, 6.1.6951, 6.1.6954, 6.1.6956: nel mese di dicembre vengono rese disponibili non ufficialmente e con un po’ di confusione varie immagini di diverse build di Windows 7, alcune delle quali mostrano un nuovo boot-screen che verrà poi deprecato.

      Beta
      • Build 6.1.7000: il 23 dicembre 2008 immagini della build 7000 indicata come beta trapelano nella rete. Il 27 dicembre 2008 è la volta della ISO della versione a 32-bit e il 5 gennaio 2009 quella a 64-bit. Ufficialmente la versione viene rilasciata agli abbonati MSDN e TechNet il 7 gennaio in entrambe le versioni. La versione diviene ufficialmente pubblica il 10 febbraio, con il numero di versione di 7000.winmain_win7beta.081212-1400. Tale versione scadrà poi il 1 agosto 2009, con un arresto di sistema ogni due ore a partire dal 1 luglio.

      Pre-Release Candidate (Pre-RC)
      • Build 6.1.7022: l’8 febbraio 2009, la versione a 32-bit viene caricata in rete da un impiegato stesso di Microsoft Ucraina. Il 1 marzo è la volta della versione a 64-bit. La nuova versione porta Internet Explorer 8 alla RC1, nuove icone, nuovi effetti grafici per i Gadget Desktop di Windows, alcune modifiche a Paint e un setup di installazione più veloce caratterizzano la nuova versione, compilata il 15 gennaio 2009.
      • Build 6.1.7048: fu caricata in rete il 2 marzo e il 6 marzo rispettivamente per le versioni a 32-bit e a 64-bit. La maggiore novità di questa versione sta nella possibilità da parte dell’utente di disinstallare in modo semplice molti applicativi di sistema (come Internet Explorer, Windows Media Player, Windows Media Center, Wordpad, Paint, Windows Search, Windows Desktop Gadget ecc.) che prima non era possibile fare senza ottenere problemi di natura tecnica. Inoltre vi sono alcune differenze estetiche, nonché migliorie prestazionali rispetto alla build 7000. Il 26 febbraio Microsoft stessa annuncia 36 maggiori cambiamenti dalla versione Beta e il 6 marzo conferma la possibilità da parte dell’utente di disinstallare parte degli applicativi di sistema.
      • Build 6.1.7057, 6.1.7068, 6.1.7077: in meno di un mese vengono caricate in rete non ufficialmente ben 3 build. La 7059 il 5 marzo per la versione a 64-bit e il 13 marzo per quella a 32-bit. La build 7068 viene resa disponibile il 21 marzo ai betatester di Microsoft Connect, mentre vengono caricate in rete non ufficialmente il 27 e il 28 marzo la versione a 32-bit e successivamente la 64-bit. I 7 aprile è la volta della versione a 32-bit della build 7077 e il 9 aprile di quella a 64-bit, una delle ultima candidate allo stato di RC.
      Release Candidate (RC)
      • Build 6.1.7100: il 24 aprile Windows Team Blog afferma che la RC sarà disponibile agli abbonati MSDN e TechNet il 30 aprile, e al pubblico il 5 maggio direttamente dal sito Web di Microsoft. Tale versione verrà anche distribuita ai partner OEM. Il 24 aprile stesso tuttavia la ISO con numero di versione 7100.0.winmain_win7rc.090421-1700 viene caricata in rete non ufficialmente.

      Pre-Release to manufacturing (Pre-RTM)
      • Build 6.1.7106: viene caricata in rete in lingua cinese il 12 aprile, il giorno dopo vengono resi disponibili anche i language pack in inglese per le versioni a 64-bit e a 32-bit. La build 7106 tuttavia fu compilata prima della build 7077.
      • Build 6.1.7127: la versione viene resa disponibile ad un numero selezionato di betatester di Microsoft Connect. Le versioni a 32-bit e a 64-bit vengono caricate non ufficialmente il 14 maggio. Il 26 maggio vengono resi disponibili i 31 language pack su Windows Update.
      • Build 6.1.7137, 6.1.7201, 6.1.7201, 6.1.7229, 6.1.7231, 6.1.7232, 6.1.7260, 6.1.7264: in poco più di un mese vengono rilasciate non ufficialmente diverse build Pre-RTM, comprese le versioni in VHD. I cambiamenti sono minori, e riguardano soprattutto bug-fix, e implementazione di driver firmati.
      • Build 6.1.7600: è di fatto la RTM. Verrà rilasciata in 3 versioni. La prima col numero di versione 7600.16384.win7_rtm.090710-1945 è una build priva di tutti i driver firmati dei partner OEM, essa verrà caricata in rete il 12 luglio 2009 e ha come data di compilazione il 10 luglio, ore 19:45.

      Release to manufacturing (RTM)
      • Build 6.1.7600.16385: è la RTM che va in gold, a differenza della versione precedente ha tutti i driver firmati, qualche nuovo wallpaper, suono, icona e qualche fix grafico. Verrà resa disponibile su canali MSDN e TechNet i 6 agosto 2009 (14 agosto per la versione italiana) e ai partner OEM a partire dal 24 agosto (il 25 agosto per la versione italiana). La sua produzione di massa inizierà entro il 1 settembre 2009. Al pubblico sarà disponibile invece dal 22 ottobre 2009.



    Requisiti hardware

    Spoiler: Mostra
    Nonostante i miglioramenti prestazionali rispetto a Windows Vista, i requisiti hardware di Windows 7 sono aumentati rispetto al predecessore, tuttavia il sistema operativo dovrebbe a funzionare senza troppi problemi anche con quelli che sono i requisiti minimi di Windows Vista, ovviamente venendo a patti con eventuali mancate funzionalità e cali prestazionali.

    Requisiti di base:

    • Processore a 32 bit (x86) o a 64 bit (x86-64) da 1 GHz o più veloce;
    • 1 GB di RAM (32 bit) o 2 GB di RAM (64 bit);
    • 16 GB di spazio disponibile su disco rigido (32 bit) o 20 GB (64 bit);
    • Scheda grafica DirectX 9 con driver WDDM 1.0 o superiore;
    • Lettore DVD (solo per installazione da DVD);

    Requisiti aggiuntivi per utilizzare alcune funzionalità:

    • Accesso a Internet;
    • A seconda della risoluzione, per la riproduzione dei video potrebbe essere necessaria altra memoria o una scheda grafica avanzata ;
    • Per alcune funzionalità di Windows Media Center, potrebbero essere necessari un sintonizzatore TV e altri componenti hardware ;
    • Windows Touch e i Tablet PC necessitano di componenti hardware specifici;
    • Gruppo Home necessita di una rete e di PC con Windows 7;
    • Per la creazione di DVD/CD è necessaria un'unità ottica compatibile;
    • BitLocker necessita di TPM 1.2;
    • BitLocker To Go necessita di una chiavetta USB;
    • Per la modalità Windows XP occorre un ulteriore GB di RAM, altri 15 GB di spazio disponibile su disco e un processore che supporta la virtualizzazione hardware con Intel VT o AMD-V attivato;
    • Per la musica e i suoni è necessaria un'uscita audio;



    Differenze da Windows Vista

    Spoiler: Mostra
    Le novità maggiori sono incentrate sugli aspetti estetici, funzionali e prestazionali. Di seguito ne troverete un sintetico elenco.

    Il supporto ai dispositivi touch-screen è stato migliorato, l'interfaccia di Explorer e la barra applicazioni ridisegnati, la condivisione di file in ambito familiare (Gruppo Home) è stata facilitata, e vi è un sensibile miglioramento prestazionale per i tempi di avvio del sistema, di utilizzo dei processori con più unità logiche (multi-threading) e nell'uso delle risorse di sistema stesse su hardware non all’avanguardia. La sidebar infine è stata rimossa: ora i gadget sono posizionabili liberamente sull’area del desktop.
    Altre novità riguardano invece più strettamente le applicazioni incluse nel sistema operativo: oltre ad avere finalmente la possibilità di disinstallare gran parte di esse (incluso Internet Explorer), le nuove versioni di Paint e Wordpad sono state aggiornate con funzionalità aggiuntive e con l’interfaccia Ribbon (introdotta con Office 2007). Sono assenti invece programmi come Windows Calendar, Windows Mail (il successore di Outlook Express giounto con Windows Vista), Windows Messenger e Windows Movie Maker, disponibili ora solo tramite Windows Live.
    Altra importante novità è la presenza, solo sulle Versioni Professional, Enterprise ed Ultimate, della Windows XP Mode, un guest di macchina virtuale strutturata apposta per integrarsi al meglio nel sistema operativo e prevenire problemi di compatibilità in ambito aziendale.

    Per approfondire l'argomento è consigliata la lettura del seguente artiucolo: http://www.dinoxpc.com/articolo/Microso ... vo_997.htm



    Le edizioni

    Spoiler: Mostra
    Windows 7 è disponibile in ben sei edizioni, delle quali tre sole sono destinate ai consumatori (Home Premium, Professional e Ultimate). Le altre sono destinate rispettivamente ai partner OEM (edizione Starter), ai paesi emergenti (edizione Home Basic) e alle grandi aziende con licenza VLK, volume license key (Enterprise). Vi sono infine delle varianti di edizioni denaomante "N" (per il mercato europeo) e "K": esse sono identiche alle edizioni normali se non per il fatto dell'assenza di Windows Media Player e Windows Media Center. Al seguente sito internet è possibile consultare una rapida tabella, illustrante le principali differenze fra le varie versioni: http://windows.microsoft.com/it-IT/windows7/products/windows-7/compare-editions.


    Windows 7 Home Premium

    Immagine
    È l’edizione per l’uso domestico, corrispondente alla omonima edizione di Windows Vista. Comprende tutte le funzioni di base del sistema operativo e quelle per l’intrattenimento multimediale, incluso Windows Media Center.


    Windows 7 Professionale

    Immagine
    È l’edizione più adatta per il mondo del lavoro, corrispondente all’edizione Business di Windows Vista, ma a differenza di quest’ultima, la versione di Windows 7 integra anche Windows Media Center. La differenza maggiore rispetto all’edizione Home Premium consiste nell’integrazione di funzioni avanzate di gestione della rete e di Web Server, nonché in un supporto di quantitativo di memoria RAM maggiore. Infine vi è il supporto all’XP Mode, una macchina virtuale di Windows XP Professional in grado di interfacciarsi con il sistema operativo host (Windows 7).


    Windows 7 Ultimate

    Immagine
    È l’edizione più completa, corrispondente all’omonima edizione di Windows Vista. Comprende tutte le funzionalità della versione desktop di Windows NT 6.1, ma le differenze rispetto all’edizione Professional sono minime. Windows 7 Ultimate integra infatti anche il supporto alla cittografia hardware via TPM con Bit locker e da la possibilità di scaricare ed installare i language pack via Windows Update.


    Windows 7 Starter

    Immagine
    È l’edizione ai soli partner OEM, e ha dei limiti di licenza che ne prevede l’uso solo sui Netbook con hardware di basse prestazioni. A livello di funzionalità invece corrisponde all’omonima edizione di Windows Vista, pertanto è sprovvista dell'interfaccia Aero. È disponibile solo in versione a 32-bit.


    Windows 7 Home Basic

    Immagine
    È l’edizione riservata ai paesi in via di viluppo o emergenti. A livello di funzionalità corrisponde all’omonima versione di Windows Vista, pertanto è sprovvista dell'interfaccia Aero.


    Windows 7 Enterprise

    Immagine
    È l’edizione destinata alle grandi aziende e disponibile solo in versione VLK. Corrisponde all’omonima edizione di Windows Vista, rendendola identica come funzionalità all’edizione Ultimate.



    Le versioni (64-bit e 32-bit)

    Spoiler: Mostra
    Windows 7 è l’ultimo sistema operativo desktop Microsoft che verrà rilasciato anche in versione a 32-bit. A differenza di quanto è per Windows Vista, esso è prevalentemente distribuito in versione 64-bit (X86-64) ai partner OEM, mentre tutte le edizioni retail presentano entrambi i dischi di installazione (32-bit e 64-bit) e non più solo l’edizione Ultimate come accade per Windows Vista, questo per accelerare i tempi del passaggio dai 32-bit ai 64-bit.
    Infine è bene ricordare che le edizioni Home Basic e Starter non presentano la versione a 64-bit.

    I vantaggi della versione a 64-bit consistono essenzialmente in:
    • La possibilità di allocare un quantitativo di memoria RAM maggiore rispetto ai 32-bit (limitati matematicamente a 4GiB).
    • La possibilità di utilizzare estensioni di registro a 64-bit, in grado di aumentare le performance in determinati ambiti e programmi, compresi anche gli applicativi di uso quotidiano.
    • Un ulteriore livello di sicurezza fornito dal Data Execution Prevention (DEP) e da Microsoft Patch Guard che consente il patching del kernel.

    Gli svantaggi invece sono i seguenti:
    • L’impossibilità di eseguire nativamente in Windows qualsiasi software a 16-bit, richiedendo pertanto l’uso di un emulatore o di una Virtual Machine a 32-bit esterna;
    • La necessità di driver specifici di qualsivoglia periferica per Windows a 64-bit e forniti di firma digitale;

    La compatibilità software:
    Le versioni a 64-bit di Windows integrano un sottosistema a 32-bit (WOW64) che offre la piena compatibilità alla maggioranza delle applicazioni che funzionano sulle versioni a 32-bit. Tuttavia i driver e le applicazioni che interagiscono a stretto contatto con il kernel (come software per la sicurezza, per l’emulazione di periferiche, per masterizzare ecc.) o con i driver di sistema devono avere il supporto alla versione a 64-bit.
    Oggigiorno la maggioranza dei software supporta pienamente le versione a 64-bit di Windows.


    Differenze tra le edizioni a 64-bit di Windows 7:
    L'unica differenza che consiste tra le varie edizioni a 64-bit di Windows 7 è il massimo quantitativo di RAM supportata, pari a 16GiB nell'edizione Home Premium, mentre nelle edizioni Professional, Ultimate ed Enterprise è pari a 192GiB.


    Il mio computer può eseguire Windows 7 64-bit?
    In generale, quasi tutti i processori per PC dal 2005 ad oggi sono a 64-bit. Per essere sicuri che il proprio processore sia in grado di eseguire una versione a 64-bit di Windows è sufficiente verificarlo tramite CPU-Z, un programma gratuito che fornisce un resoconto dettagliato del proprio processore, oltre che quello della scheda madre e della RAM. Il programma è scaricabile al seguente indirizzo: http://www.cpuid.com/cpuz.php
    Nel caso si scelga la versione archivo, una volta decompressa in una cartella a piacere basterà lanciare come amministratore l'eseguibile cpuz.exe. Nel caso si scelga la versione autoinstallante, lanciare CPU-Z dal menu start (CPUID > CPU-Z).
    Infine sarà sufficiente verificare se nella scheda “CPU” nella riga “Instructions” compare una delle seguenti stringhe: X86-64, EM64T. In caso positivo sarà possibile installare ed eseguire la versione a 64-bit di Windows 7 o qualunque altro software per architettura x86-64.



    Le licenze

    Spoiler: Mostra
    Essenzialmente esistono tre tipi di licenze: Full Packaged Product (FPP), dette anche Retail, Original Equipment Manufacturer (OEM) e Volume Licensing (VL). Ciò che le accomuna è che ogni licenza può essere usata su un solo computer alla volta.


    Retail o FPP

    Le licenze Retail sono le uniche licenze che sarebbero destinate alla vendita al dettaglio. Il loro costo è relativamente elevato rispetto agli altri tipi di licenza e sono le uniche che ti forniscono i DVD della versione sia 64-bit che di quella a 32-bit (fatta eccezzione per l'edizioni Starter e Home Basic). Le licenze Retail possono essere installate per un numero illimitato di volte, sempre a patto di usare la licenza sun un computer per volta.

    Esistono due tipi di licenze Retail di Windows: Full Retail e Upgrade Retail. La differenza è che le versioni Upgrade necessitano di una licenza originale di Windows XP o Windows Vista, indipendentemente dal tipo di licenza, versione ed edizione che si va ad aggiornare. Il costo delle versioni Upgrade è ovviamente inferiore alle versioni Full.

    Family Pack: è il pacchetto famiglia della versione Home Premium Upgrade, contenente tre licenze upgrade ad un prezzo scontato. Essa sostituisce la versione Academic Edition, presente sino a Windows Vista.


    OEM

    Le licenze OEM sono quelle che dovrebbero essere acquistate soltanto con un PC pre-assemblato (o assemblato presso un rivenditore online), con un notebook o qualsi altro tipo di computer pre-assemblato. Il costo è sensibilmente più basso rispetto alle licenze Retail. Caratteristica generale della licenza OEM è la sua non trasferibilità da un PC ad un altro. La licenza OEM è una licenza legata all’hardware madre, in altre parole se si cambia scheda madre o disco fisso principale o entrambi la licenza decade.

    Tutto questo a livello teorico, nella realtà le cose sono ben diverse: per prima cosa è piuttosto facile procurarsi una licenza OEM presso un venditore online, compreso e-Bay (tuttavia su quest’ultimo c’è da prestare attenzione perché spesso vengono vendute licenze contraffate o dischi privi di seriale), anche senza l’acquisto di un computer (a volte viene data in dotazione dell'hardware da "testare" come scusante).

    Altra cosa fondamentale è la riattivazione. Infatti è possibile riattivare la licenza OEM al cambio dell’hardware madre: basta seguire la guida sottostante per riottenere una nuova licenza funzionante.
    Fonte: http://www.pcper.com/article.php?aid=35 ... pert&pid=4


    Volume Licensing

    Le licenze VL sono licenze destinate a grandi aziende e che richiedono un alto numero di licenze. Il costo di una licenza singola VL è relativamente basso, tuttavia tale tipo di licenza non è destinato al mercato consumer. Le licenze VLK sono disponibili solo per l'edizione Enterprise.


    Windows Anytime Upgrade

    Windows Anytime Upgrade è una particolare licenza di aggiornamento che consente di passare da un'edizione di Windows ad una superiore e più completa, di tipo Retail. Può essere applicata sia a licenze OEM che a licenze Retail ma segueendo determinati schermi, inoltre non è possibile (ovviamente) passare da un'edizione superiore ad una inferiore e non può essere applicata per alla edizione Home Basic (oltre che naturalmente alla Ultimate e all'Enterprise). Il prezzo è leggermente inferiore per forza di cose alla tradizionale licenza di aggiornamento.



    I prezzi

    Spoiler: Mostra
    Di seguito i prezzi delle varie licenze ed edizioni all'uscita del prodotto:

    Prezzi (standard) in USA:
    • Versione full retail
        Windows 7 Home Premium (Full): $199.99
        Windows 7 Professional (Full): $299.99
        Windows 7 Ultimate (Full): $319.99
    • Versione aggiornamento
        Windows 7 Home Premium (Upgrade): $119.99
        Windows 7 Professional (Upgrade): $199.99
        Windows 7 Ultimate (Upgrade): $219.99
    • Windows Anytime Upgrade
        Windows 7 Starter @ Home Premium: $79.99
        Windows 7 Starter @ Professional: $114.99
        Windows 7 Starter @ Ultimate: $164.99
        Windows 7 Home Premium @ Professional: $89.99
        Windows 7 Home Premium @ Ultimate: $139.99
        Windows 7 Professional @ Ultimate: $129.99

    Prezzi (standard) in Unione Europea:
    • Versione full retail
        Windows 7 Home Premium (Full): 209.99 €
        Windows 7 Professional (Full): 329.99 €
        Windows 7 Ultimate (Full): 339.99 €
    • Versione aggiornamento
        Windows 7 Home Premium (Upgrade): 129.99 €
        Windows 7 Professional (Upgrade): 299.99 €
        Windows 7 Ultimate (Upgrade): 319.99 €
    • Windows Anytime Upgrade
        Windows 7 Starter @ Home Premium: 79,00 €
        Windows 7 Home Premium @ Professional: 189,00 €
        Windows 7 Home Premium @ Ultimate: 209,00 €

    NB: Tutti i prezzi sono indicativi rispetto alla data di lancio e possono e varieranno col tempo.

    La data di inizio prenotazione di Windows 7 è del 31 agosto in Unione Europea. A causa delle modifiche offerte da Microsoft per quanto riguarda la questione di Internet Explorer e accettate dall'anti-trust dell'EU, la versione "E" (senza browser) è stata cancellata definitivamente, facendo sì che Microsoft possa sin da subito commerciare la versione upgrade in pre-ordine, nonché la versione Family Pack. Chi avesse già prenotato una versione di Windows 7 "E" full retail nei pochi negozi che offrivano tale possibilità prima di tale faccenda, riceverà comunque una versione completa di Windows 7 (non "E") al prezzo della versione aggiornamento.

    Aggiornamento: Il Family Pack non è più disponibile.
    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    Windows 7 ~ FAQ & Tips - Supporto hardware

    UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab ott 03, 2009 4:22 pm

    Supporto hardware

    Qualunque PC o periferica hardware munito del logo sottostante, sarà perfettamente compatibile e testato con Windows 7, senza la necessità di scaricare le versioni aggiornate dei driver.

    Immagine

    La stessa Microsoft ha messo a disposizione un catalogo dei prodotti compatibili con Windows 7: http://www.microsoft.com/windows/compatibility/windows-7/en-us/default.aspx?type=Hardware.
    Nel caso in cui il sito internet sopracitato non dia risultato positivo alla propria ricerca fare riferimento al sito internet del produttore del prodotto in questione.

    I prodotti sprovvisti tuttavia saranno anch'essi con molta probabilità compatibili se lo sono con Windows Vista, o tramite eventuali aggiornamenti via Windows Update o dal sito del produttore in questione (in tal caso fare riferimento al sito del produttore stesso).


    Compatibilità driver

    Spoiler: Mostra
    In generale, qualunque periferica hardware che è compatibile con Windows Vista lo è anche con Windows 7. In mancanza di driver esplicitamente dedicati a Windows 7 si possono usare senza problemi, salvo rarissime eccezioni, quelli per Windows Vista. Questo per il semplice motivo che il driver model non è stato cambiato dal passaggio da Windows Vista a Windows 7, salvo l'aggiunta di qualche nuova funzionalità per determinati tipi di periferica (come le schede video), che tuttavia non ne pregiudicano la retro-compatibilità e il corretto funzionamento.

    Evitate invece di installare driver che non sono nemmeno compatibili con Windows Vista. Da evitare, se possibile, anche i driver beta, in quanto sono generalmente "acerbi" e possono creare problemi di varia natura, oltre al fatto che possono completamente non funzionare.

    Tuttavia vi sono delle categorie di dispositivi che potrebbero funzionare (non è assolutamente garantito) su Windows 7, così come accadeva per Windows Vista, anche in assenza di driver specifici e soprattutto per la versione a 32 bit, utilizzando quelli per Windows XP.Tali categorie comprendono generalmente stampanti, scanner, fotocopiatrici, fax, modem (PCI, 56k, isdn, ADSL USB ed ethernet), Schede Wi-Fi (PCI ed USB), dispositivi Bluetooth e IRDA, game port e contoller di gioco (come joystick e gamepad). Per quanto riguarda invece le applicazioni di tali dispositivi è consigliabile evitarle di usare, anche se i driver funzionano apparentemente senza problemi, pur non essendo certificati per Windows 7 o Windows Vista. Limitarsi quindi ad installare e configurare il dispositivo preferibilmente manualmente.

    Si ricorda infine che è possibile utilizzare Windows XP Mode anche per installare periferiche e software legacy in caso si sia in possesso di una copia di Windows 7 Professional, o Ultimate o Enterprise (e sempre se si abbia un processore compatibile con la virtualizzazione hardware).


    Download driver

    Spoiler: Mostra
    Di seguito viene fornita una lista contenente i siti internet ove scaricare i driver più aggiornati dei maggiori produttori di hardware e dei relativi tipi di periferica, il tutto ordinato per tipo di prodotto. Tutti i link, ove possibile, portano a pagine in inglese e non in italiano, questo perché sono spesso le più aggiornate sia per dettaglio sia per tempestività.

    Schede video



    Schede madri (per chipset)



    Schede madri (per produttore)



    Schede audio



    Mouse e tastiere



    Networking



    Stampanti, scanner e fotocopiatrici



    Gamepad, joystick e volanti



    Controller RAID



    TV-tuner e schede di acquisizione video


    Portatili


    Riconoscimento periferica e installazione manuale del driver

    Spoiler: Mostra
    Può capitare che una o più periferiche non vengano rivelate correttamente dal sistema operativo e che quest’ultimo pertanto non ne installi il driver appropriato o che non lo installi affatto. In questo caso sarà necessario procurarsi il driver esatto dal sito del produttore, per poi installarlo manualmente.
    Nel caso non si conosca con esattezza il modello della periferica in questione sarà necessario svolgere le seguenti azioni, in modo da poterne verificare il nome in codice:

    1. Aprire il menu start, digitare nel campo di ricerca rapida devmgmt.msc, e premere invio;

    2. Nel caso venga richiesto, dare la conferma al controllo account utente (inserire nome e password di amministrazione se richiesto), in modo da aprire gestione dispositivi;

    3. Slezionare dal diagramma a flusso la periferica in questione (presenta un punto esclamativo su fondo giallo), aprire con il click destro del mouse il menu contestuale e selezionare il campo denominato Proprietà;

    4. Selezionare la scheda denominata Dettagli;

    5. Nel menu a tendina sotto la stringa Proprietà selezionare Descrizione del dispositivo: se disponibile questo campo fornirà una breve descrizione del dispositivo incriminato, e se si è fortunati, anche la famiglia o addirittura il modello;

    6. Successivamente per conoscere con esattezza la periferica in questione sempre dal menu a tendina selezionare ID hardware: ora verranno visualizzate una o più stringhe del codice della periferica e saranno del tipo:
      HDAUDIO\FUNC_01&VEN_10EC&DEV_0880&SUBSYS_08800000&REV_1008;

    7. Selezionare la stringa in questione, aprire il menu contestuale con il click destro del mouse e selezionare il campo copia (nel caso vi siano più stringhe selezionare soltanto la prima), oppure appuntarsi i valori successivi alle sequenze di caratteri "VEN_" e "DEV_", copiando anche i prefissi e ignorando il carattere "&" (nell’esempio soprastante i valori da copiare saranno quindi "VEN_10EC" "DEV_0880");

    8. Incollare gli appunti in un qualsiasi motore di ricerca web per scoprire il nome della periferica in questione e del suo produttore.
    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    Windows 7 ~ FAQ & Tips - Supporto hardware

    UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab ott 03, 2009 4:24 pm

    Compatibilità software

    Qualunque programma munito del logo sottostante, sarà perfettamente compatibile e testato con Windows 7, senza la necessità di scaricare eventuali aggiornamenti.

    Immagine

    La stessa Microsoft ha messo a disposizione un catalogo dei prodotti compatibili con Windows 7: http://www.microsoft.com/windows/compatibility/windows-7/en-us/default.aspx?type=Software.
    Nel caso in cui il sito internet sopracitato non dia risultato positivo alla propria ricerca fare riferimento al sito internet del produttore del prodotto in questione.

    I prodotti sprovvisti tuttavia saranno anch'essi con molta probabilità compatibili se lo sono con Windows Vista, o tramite eventuali aggiornamenti dal sito del produttore software in questione (in tal caso fare riferimento al sito del produttore stesso).


    Windows XP Mode

    Spoiler: Mostra
    Windows XP Mode è una particolare sessione di Windows XP (aggiornato alla versione Service Pack 3) in macchina Virtuale integrata ad hoc in Windows 7. A beneficiarne non sono tanto le prestazioni, quanto la facilità d'uso e il riconoscimento delle periferiche hardware. In questo modo è possibile eseguire particolari software legacy funzionanti perfettamente su Windows XP ma non più compatibili con Windows 7. Una volta installata l'applicazione in questione nella macchina virtuale essa potrà accedere alle risorse su disco della macchina ospitante, nonché essere lanciata direttamente dal menu delle applicazioni di Windows 7.

    Requisiti

    Per poter eseguire Windows XP Mode è necessario possedere:

    • Una licenza di Windows 7 Professional, Enterprise o Ultimate (non è disponibile per le altre edizioni di Windows 7);
    • Un processore compatibile con l'accelerazione hardware AMD-V o Intel VT OPPURE scaricare ed installare l'aggiornamento KB977206;

    Se si rientra nei requisiti è quindi possibile installare Windows Virtual PC, la versione speciale di Microsoft Virtual PC ideata per Windows XP Mode. Successivamente, una volta installato il componente sarà possibile scaricare ed installare Windows XP Mode, disponibile anche in versione N per chi non gradisce la presenza di Windows Media Player.

    AGGIRONAMENTO: dal 18 marzo 2010 è possibile usurfruire di Windows XP Mode anche sui processori privi di supporto all'accelerazione hardware AMD-V o Intel VT scaricando ed installando il seguente aggiornamento KB977206 dopo aver installato Windows Virtual PC e Windows XP Mode. Una volta installato e riavviato il sistema sarà possibile eseguire Windows XP mode indipendentemente dal supporto o meno all'accelerazione hardware del vostro microprocessore.

    Download


    Schermata blu di errore

    Spoiler: Mostra
    Nel malaugurato caso che compaia la classica schermata blu di errore dopo avere installato un' applicazione e/o un driver, al riavvio del computer acconsentire alla ricerca della soluzione automatica del problema da parte del sistema operativo.

    Nel caso il problema persista occasionalmente in determinate situazioni, riavviare il computer Modalità Provvisoria (non Modalità Provvisoria con Rete) e disinstallate manualmente il software da Pannello di Programmi e funzionalità o il dispositivo da Gestione dispositivi.

    Se il problema persiste annotatevi l'intero codice di errore su carta e provate a cercare in internet o a chiedere aiuto su questo topic.


    Autoplay non funzionante

    Spoiler: Mostra
    Nel caso il servizio di AutoPlay non funzionasse seguire la seguente procedura:

    1. Aprire Pannello di controllo\Tutti gli elementi del Pannello di controllo\AutoPlay e verificare che l'opzione denominata Utilizza AutoPlay per tutti i supporti e i dispositivi sia attivata;
    2. Nel caso che la procedura precedente non funzionasse aprire la scheda denominata Servizi di Windows Management Console, digitando services.msc nel campo di ricerca rapido del menu start e dando eventualmente la conferma al controllo dell'account utente, successivamente verificare che il servizio Rilevamento hardware shell sia avviato ed impostato su automatico. Nel caso non lo fosse, avviarlo e impostarlo come servizio automatico tramite click destro > Proprietà > Generale;
    3. Nel caso che la procedura precedente non funzionasse digitare regedit.exe nel campo di ricerca rapido del menu start e dando eventualmente la conferma al controllo dell'account utente, successivamente raggiungere la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\Explorer e impostare a 0 (in esadecimale o in decimale) il valore DWORD denominato NoDriveTypeAutoRun.


    Problemi di autorun

    Spoiler: Mostra
    A tutti prima o poi capiterà che un gioco o un software antecedente a Windows 7, e a maggior ragione a Windows Vista, faccia i capricci appena si inserisca il supporto ottico. Questo accade specialmente in programmi che utilizzano software di autorun basati su Macrovision DemoShield o simili, i quali hanno una scarsa compatibilità con Windows Vista e Windows 7.
    Tuttavia non c'è da avere timore, la soluzione il più delle volte è molto semplice: esplorare la cartella della periferica in qui è stato inserito il supporto ottico e avviate manualmente il file di setup (generalmente chiamato Setup.exe). Se ciò dovesse dare ancora problemi provate ad avviare in modalità compatibile con l'ultima versione di Windows per il quale era stato progettato il software in questione.
    Se ci sono ancora problemi e in caso vi sia un file con estensione .msi avviate manualmente tale file per fare partire l'installazione.
    Seguendo questa procedura dovreste risolvere la maggioranza dei problemi di autorun.


    Codec video e audio

    Spoiler: Mostra
    Windows 7 come le precedenti versioni del sistema operativo Microsoft non dispone pressoché di quasi alcun codec video pre-installato, bensì si affida ai filtri stand-alone di Windows Media Player (che si ripercuotono anche in Windows Media Center). Con la dodicesima incarnazione ha raggiunto un supporto audio e video considerevole, ma pecca ancora alcune gravi mancanze come il supporto ai contenitori matroska (MKV e MKA) e formato audio AC3.
    Per coloro che volessero mantenere Windows Media Player come riproduttore multimediale predefinito e ovviare a tali mancanze le possibilità sono due:
    • Scaricare ed installare i singoli codec necessari;
    • Scaricare ed installare un pacchetto di codec universali;

    Nel primo caso la cosa migliore è munirsi del codec in questione direttamente dal sito ufficiale che ha sviluppato le specifiche.
    Per il secondo caso vi sono due possibilità: K-Lite Codec Pack e Shark007's FREE Codec solutions. Entrambi sono compatibili con Windows 7 e mettono a disposizione una versione a 64-bit per chi volesse usare Windows Media Player o un altro riproduttore multimediale in versione 64-bit (NB: in Windows 7 64-bit non è necessario utilizzare un pacchetto di codec a 64-bit se si usa la versione di Windows Media Player a 32-bit, quella impostata come predefinita, o un altro riproduttore a multimediale a 32-bit). Il pacchetto Shark007's FREE Codec solutions mette a disposizione per i più smaliziati una serie di opzioni avanzate mentre per i principianti potrebbero risultare più ostici al primo utilizzo.
    Da ricordarsi in ogni caso che tali pacchetti di codec interagiscono con quasi tutti i riproduttori multimediali che vengono installati sul computer, e non soltanto con Windows Media Player.

    Per coloro che cercano di meglio per la riproduzione multimediale, in particolare quella video, è consigliabile invece affidarsi ad riproduttore multimediale esterno. Per approfondire l'argomento fare riferimento alla seguente discussione, che tratta come argomento principale l'accelerazione hardware via DXVA (DirectX Video Acceleration): viewtopic.php?f=47&t=51367


    .Net Framework

    Spoiler: Mostra
    Windows 7 include già il supporto nativo a .NET Framework 3.5 Service Pack 1 (che a sua volta è retro-cumulativo sino alla versione 2.0). Ciò garantisce automaticamente il pieno supporto alla maggioranza delle applicazioni basate su qualsiasi versione di .NET Framework dalla versione 2.0, pertanto non sono necessari i file di Installazione delle versioni precedenti.
    Per i programmi che richiedono .NET Framework 1.1 invece è necessario installare l'apposito client.
    Per quanto riguarda le versioni successive a .NET Framework 3.5 Service Pack 1, sarà necessario installarle qualora un programma ne richiedesse l'uso. In questo caso, sarà sufficiente installare l'ultima versione disponibile senza doversi preoccupare di eventuali versioni ed aggiornamenti intermedi (eventuali aggiornamenti via Windows Update sono da ritenere comunque validi).
    In caso di Service Pack ne è consigliata l'installazione. Eventuali aggiornamenti saranno disponibili via Windows Update. Language Pack aggiuntivi non sono necessari.

    Microsoft .NET Framework 1.1

    Ultima versione di .NET Framework (retro-comptibile sino alla versione 2.0): Microsoft .NET Framework 4.0


    Visual C++ Redistributable Package

    Spoiler: Mostra
    Le runtime di Visual C++ Redistributable sono delle librerie necessarie per eseguire i programmi sviluppati con l'uso delle API Visual C++.
    Essendo delle librerie ad espansione è sufficiente installare l'ultima versione disponibile.
    Spesso molti programmi di installazione di software di terzi, come videogiochi, installano automaticamente la versione necessaria per eseguire correttamente il programma: in caso sia già stata installata la stessa versione o una successiva ciò non creerà alcun problema, nonostante verrà creato un collegamento per la rimozione in "Programmi e funzionalità".
    In caso di rimozione, essa avrà effetto solo se la versione disinistallata era la più recente e fino ad un eventuale versione precedente.

    Di seguito vengono forniti i link di download all'ultima versione delle runtime Visual C++ Redistributable Package.



    Application Compatibility Toolkit: risoluzione avanzata dei problemi di compatibilità software

    Spoiler: Mostra
    Microsoft Application Compatibility Toolkit 5.0 è uno strumento per la gestione del ciclo di vita che consente di identificare e gestire il portfolio complessivo delle applicazioni, ridurre i costi e i tempi relativi alla risoluzione dei problemi di compatibilità delle applicazioni e distribuire velocemente Windows Vista e gli aggiornamenti di Windows. Un'altra funzione che molti utenti gradiranno del programma è infine la possibilità di modificare i diritti di accesso ad una determinata applicazione, ovvero la possibilità di disattivare l'UAC per una determinata applicazione.

    Application Compatibility Toolkit 5.0
    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    Re: [WIP] Windows 7 ~ FAQ & Tips

    UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab ott 03, 2009 4:26 pm

    Compatibilità giochi e DirectX

    Spoiler: Mostra
    ...


    D3D 10, 10.1 e 11

    Spoiler: Mostra
    ...


    GPU & SM

    Spoiler: Mostra
    ...


    Audio 3D, accelerazione hardware & EAX

    Spoiler: Mostra
    Con l'avvendo di Windows Vista e delle DirectX 10.0 è stato eliminato definitivamente il supporto a DirectSound e DirectSound 3D, le vecchie API audio sulle quali si appoggiavano molti giochi che sfruttavano EAX di Creative.
    In Windows Vista dunque non solo è impossibile sfruttare le EAX dei giochi che si appoggiavano alle vecchie API, ma anche la semplice accelerazione audio dei titoli che si basavano su tali API, relegando altri calcoli aggiuntivi alla CPU, oltre che ad avere una qualità audio inferiore.
    Per i giochi e le applicazioni che sfruttano invece le OpenAL, ovviamente tali problemi non persistono.
    Lo stesso discorso vale per Windows 7 e le DirectX 11 essendo questi l'evoluzioni rispettivamentei di Windows Vista e delle DirectX 10.

    Per poter riattivare tali effetti audio e gustarsi appieno i propri titoli preferiti con supporto EAX o anche la semplice accelerazione hardware audio, Creative Labs ha lanciato Creative ALchemy, un’applicazione che permette di abilitare l’accelerazione audio, nonché le EAX, di tutti quei titoli che si appoggiavano alle API DirectSound e DirectSound3D utilizzando le OpenAL (librerie audio Open Source) come mediatore tra gioco e driver. Per quanto concerne le schede audio interare ALC HD Audio, Realtek ha lanciato un'applicazione simile, di nome Realtek 3D SoundBack.


    Creative ALchemy

    I titoli nel database sono pochi, tuttavia esiste una lista di settaggi sempre in aggiornamento costante fatta da utenti volontari.

    Per maggiori informazioni su ALchemy visitate i siti : http://connect.creativelabs.com/alchemy/default.aspx e http://www.soundblaster.com/alchemy/

    Immagine

    Versione corrente: 1.25.10

    Download: click

    Schede audio supportate:

    • Creative Sound Blaster® X-Fi Titanium Fatal1ty Champion Series
    • Creative Sound Blaster X-Fi Titanium Fatal1ty Professional Series
    • Creative Sound Blaster X-Fi Titanium Professional Audio
    • Creative Sound Blaster X-Fi Titanium Series
    • Creative Sound Blaster X-Fi Elite Pro
    • Creative Sound Blaster X-Fi XtremeGamer Fatal1ty Pro
    • Creative Sound Blaster X-Fi Fatal1ty
    • Creative Sound Blaster X-Fi Platinum Fatal1ty Champion Series
    • Creative Sound Blaster X-Fi Platinum
    • Creative Sound Blaster X-Fi XtremeGamer
    • Creative Sound Blaster X-Fi XtremeMusic
    • Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio
    • Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio Notebook
    • Creative Sound Blaster X-Fi Surround 5.1
    • Creative Sound Blaster Play!
    • Creative Sound Blaster Audigy 4
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS Platinum Pro
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS Platinum
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS Notebook
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS Video Editor
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 ZS SE
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 Platinum EX
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 Platinum
    • Creative Sound Blaster Audigy 2
    • Creative USB Sound Blaster Audigy 2 NX
    • Creative Sound Blaster Audigy 2 Value
    • Creative Sound Blaster Audigy Platinum EX
    • Creative Sound Blaster Audigy Platinum
    • Creative Sound Blaster Audigy
    • Creative Sound Blaster Audigy LS
    • Creative HS-1200 Headset
    • Creative USB Gaming Headset
    • Creative USB Speaker

    IMPORTANTE: per il supporto driver delle scehde audio Creative Sound BLaster fate riferimento al seguente topic: click

    ATTENZIONE: dalla versione 1.10.01 ALchemy Audigy Edition e ALchemy X-Fi edition sono unificate in un unico software gratuito. Chi avesse acquistato la licenza per la versione Audigy può richiederne il completo rimborso al seguente indirizzo: http://us.creative.com/alchemy/welcome.asp


    Realtek 3D SoundBack

    Il programma di Realtek è simile per quanto concerne Creative ALchemy, tuttavia le DLL ricompilate dalle due aziende, oltre ad avrere per ragioni tecniche lo stesso nome, sono diverse e non intercambiabili. Pertanto se su un gioco si sceglie di passare pr qualsiasi motivo dalla scheda dedicata Creative all'integrata Realtek, o viceversa, si dovrà reimpostare il gioco tramite il programma della scehda che si intende usare, togliendo e reinserendo successivamente il gioco dal database del programma usato. Tutto cioè per evitare probabili problemi audio o crash di gioco o di driver. Assicuratevi infine di avere sempre gli ultimi driver disponibili.

    Versione corrente: Beta 0.1

    Download: click

    Impotrante: per eseguire il programma è necessario impostare la modalità amministratore compatibile per Windows Vista: click destro > Proprietà > Compatibilità > Esegui il programma in modalità compatibilità per: > Windows Vista Service Pack 2, Livello di privilegio > Esegui questo programma come amministratore.

    Database

    Il database di 3D SoundBack è abbastanza ricco, tuttavia possono tornarvi utili le pagine dei database per Creative ALchemy, non tanto per i settaggi che non sono intercambiabili, tanto per sapre se il vostro gioco supporta o meno l'accelerazione hardware o le EAX 2.0 via DirectSound/3D SoundBack 3D.


    Driver di protezione

    Spoiler: Mostra
    Come i giocatori sanno, a volte si può incappare in alcuni videogiochi con delle protezioni software davvero odiose che installano dei veri e propri driver nel nostro sistema per poter funzionare. Non sempre però tali driver sono compatibili con le ultime versioni di Windows, e specie se il gioco non è recente, tali driver possono causare problemi di stabilità al sistema.
    Per far fronte a tali spiacevoli situazioni basta aggiornare i driver di protezione in questione. Di seguito un elenco dei più diffusi e il relativo link di download della versione compatibile con Windows 7 (o Windows Vista).

    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    Re: [WIP] Windows 7 ~ FAQ & Tips

    UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab ott 03, 2009 4:29 pm

    Installare Windows 7 da penna USB

    Spoiler: Mostra
    Windows 7, così come il predecessore Windows Vista, ha la possibilità di essere installato da chiavetta USB.

    Per preparare la propria chiavetta USB ad accogliere i file di installazione di Windows 7 è sufficiente seguire la seguente guida illustrata: click

    Una volta opportunamente preparata la periferica USB sarà sufficiente impostare come first boot nel BIOS della scheda madre la voce USB-HDD (o la voce corrispondente nel BIOS della shceda madre in questione). Successivamente riavviare avviare il computer con la chiavetta USB collegata.


    Windows Media Player a 64-bit

    Spoiler: Mostra
    Anche in Windows 7 64-bit Microsoft ha deciso di impostare come lettore predefinito la versione a 32-bit di Windows Media Player a scapito di quella a 64-bit. Oltre al discorso dell'incremento teorico delle performance, che alla fine varia dal file multimediale in riproduzione e dal codec usato, può risultar comodo usare sempre la versione a 64-bit di Windows Media Player 12, anche perché è lo stessa versione utilizzato da Windows Media Center, pertanto eventuali codec aggiuntivi funzionanti sulla versione a 64-bit del player funzioneranno in egual modo anche sul media center.
    A differenza di quanto accade in Widows Vista però Microsoft ha inspiegabilmente blindato alcune chiavi di registro responsabili dello switch tra le due versioni in riga di comando, pertanto il metodo usato in Windows Vista per passare ad una versione del player all'altra come predefinita non avrà successo.
    Per Windows 7 si fa quindi necessario l'uso di uno script che consente attraverso un piccolo programma di bypassare la protezione a tali chiavi di registro. Il programma in questione potete scaricarlo di seguito:

    WMP swticher.zip
    (158.41 KiB) Scaricato 2643 volte

    Per poter passare da una versione all’altra sarà necessario avviare come amministratore (click destro > esegui come amministratore) lo script corrispondente:

      Set 64-bit as Default WMP.cmd per impostare la versione a 64-bit come predefinita;
      Set 32-bit as Default WMP.cmd per impostare la versione a 32-bit come predefinita;
    Pertanto per poter tornare alle impostazioni precedenti basterà eseguire l’altro script, a seconda della versione desiderata. In entrambi i casi l’effetto è immediato e non sarà necessario riavviare il sistema.
    Si consiglia di non eseguireWindows Media Player o Windows Media Center durante l’esecuzione dello script.
    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    Re: Windows 7 ~ FAQ & Tips

    UNREAD_POSTda DarkRadeon » sab lug 03, 2010 1:29 pm

    aggiornati post windows xp mode, .net framework e visual c++
    Immagine
    Avatar utente
    DarkRadeon
    Dr. Einstein
    Dr. Einstein
     
    Messaggi: 4986
    Iscritto il: mer ago 29, 2007 7:36 pm

    discount xenical online canada

    UNREAD_POSTda XENICALTZ » dom apr 28, 2013 2:09 am

    how to buy xenical online safely xenical side effects reviews can i buy xenical in canada cheap orlistat india online buying xenical without prescription cheapest place to buy orlistat online how to order orlistat by mail order generic xenical online overnight orlistat online canada pharmacy cheap generic orlistat overnight delivery cheap orlistat online no prescription order orlistat online overnight cheap orlistat without prescription in usa can you order orlistat from canada xenical cheap prices find cheapest orlistat online buy xenical online with paypal where to buy xenical online without prescription xenical online without prescription reviews cheap xenical generic purchase xenical online united states buy xenical tablets where to buy orlistat canada buy xenical cheap in canada buy xenical pills fast weight loss side effects alli gsk side effects low fat diet alli weight loss reviews online xenical help loss weight weight loss side effects safe weight loss diet xenical for weight loss diet for weight weighr loss side effects of xenical orlistat healthy diet buy alli online instant weight loss loss program weight lose weight diet xenical ireland alli review weight loss with acai berries loose wt easy ways to lose weight weiight loss wight loss plans dieting for fat loss http://flavors.me/orderingxenical1 - xenical online cheap generic http://flavors.me/buyxenical17735 - buy cheapest xenical http://flavors.me/buyingxenicalonline6 - buying xenical online with a prescription http://flavors.me/buyorlistat16 - cheap orlistat online pharmacy http://flavors.me/buyingxenical9 - discount xenical from india http://flavors.me/orderingxenical7 - xenical online canada no prescription http://flavors.me/purchaseorlistat12756 - xenical online overnight http://flavors.me/xenicaltobuy5721 - buy xenical no prescription canada http://flavors.me/cheaporlistat9 - order orlistat pills online http://flavors.me/buyxenicalcanada1358 - purchase orlistat from canada http://flavors.me/buyxenical16 - levitra vs orlistat review http://flavors.me/purchaseorlistat12 - purchase orlistat online from canada http://flavors.me/cheapestxenical13 - buy discount xenical + cialis http://flavors.me/orlistattobuy16 - cheap orlistat online reviews http://flavors.me/orlistatonline10 - xenical online scams uk http://flavors.me/cheapxenical14 - cheapest generic xenical uk http://flavors.me/purchaseorlistat13 - is buying generic orlistat online safe http://flavors.me/orlistatbuy10 - cheapest orlistat generic http://flavors.me/buyxenicalonline13 - online pharmacy reviews orlistat http://flavors.me/buyorlistatuk9 - cialis xenical online pharmacy http://flavors.me/buyxenicalusa6 - cheapest xenical without a prescription canada http://flavors.me/orderingxenical15 - buying orlistat in tijuana mexico http://flavors.me/cheaporlistat1 - female xenical reviews http://flavors.me/buyxenicalcanada6999 - best female buy xenical reviews http://flavors.me/purchasexenical3 - order orlistat no prescription online cheap generic xenical 100mg cheapest orlistat online australia cheap generic xenical com purchase xenical online approved sites discount orlistat australia buy orlistat in canada legally buy orlistat cheap in canada can you buy orlistat online legally order generic orlistat online usa 24 hours buy xenical online cheap without prescription buy xenical online from india purchase xenical online without a prescription where to buy xenical in uk buy xenical on line uk generic orlistat online cheap buying orlistat online from canada cheap orlistat overnightfreedelevery cialis orlistat online pharmacy can i buy xenical without a prescription buy xenicala online purchase orlistat online cheap cheap generic orlistat no prescription how to purchase xenical online how to order xenical by phone buy xenical uk over counter
    XENICALTZ
    Matricola
    Matricola
     
    Messaggi: 1
    Iscritto il: sab apr 27, 2013 7:33 pm


    Torna a Windows

    Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Bing [Bot] e 13 ospiti