-->
 
 categorie categorie del sito
 Schede madri separatore
 Processori separatore
 Bios separatore
 Schede video e monitor separatore
 Chipset separatore
 Memorie RAM separatore
 Storage separatore
 Dissipazione separatore
 Accessori, case e sistemi separatore
 HTPC e alta definizione separatore
 Notebook, netbook e phone separatore
 Sicurezza e reti separatore
 Software e videogame separatore
 Web e gossip separatore
 Overclock e modding separatore
 HowTo separatore
 Elettronica e informatica separatore
 
 Guida al bios separatore
 FAQs separatore
 Windows 7 FAQ & Tips separatore
 Windows Vista FAQ & Tips separatore

 servizi servizi del sito
 Iscrizione a Daily Dinox's separatore
 Pubblicità su Dinox PC separatore
Tool ricerca per Firefox 2 Tool ricerca per Firefox 2 separatore
Tool ricerca per IE7 Tool ricerca per IE7 separatore
Links utili
 Aziende ITC separatore
 Partners di Dinox PC separatore
 Mr.Webmaster separatore
 DevSpy.com separatore
 MPEGX.com separatore

News panel >  Software e videogame
 
Internet Explorer perde quota: share inferiore al 50%
“Tutta colpa dei dispositivi mobile, ove IE non è quasi presente”
Stampa la notizia
 Di Dino Fratelli, 04 November 2011
Submit to reddit    Proponi su Oknotizie    Dillo a un amico    
Uno dei più importanti livelli psicologici è stato sfondato: secondo le ultime rilevazioni di Net Applications, la quota di mercato detenuta da Internet Explorer è per la prima volta scesa al di sotto del 50%. Il browser di casa Microsoft continua ad essere il più usato ma Firefox e Chrome dal canto loro continuano ad incalzarlo, in particolare il secondo che sta registrando una forte crescita.

Guardando i dati pubblicati da Ars Technica relativi all´andamento globale dei browser, ad IE spetta una fetta del 49,59%, a Firefox del 21,20% ed a Chrome del 16,60%.


Ma in realtà se scendiamo nel dettaglio è facile capire che lo sgambetto ad Internet Explorer è stato operato dai dispositivi mobile, tanto che guardando allo share calcolato considerando i soli sistemi desktop, il noto browser resta al di sopra del 50%.


Il trend calante di IE è stato favorevole quasi solo a Chrome: il prodotto sfornato da Mountain View è stato scelto come principale alternativa.


Se ci concentriamo invece solo sul segmento mobile, a guidare la classifica è Safari Mobile nonostante le vendite dei terminali Android abbiano superato quelle della rivale Apple. Fra i browser indipendenti Opera Mini continua a rivestire un ruolo importante mentre ad Internet Explorer spetta appena lo 0,16%.

Infine, i dati rivelano anche una lenta migrazione verso le versioni più nuove per gli utenti di Internet Explorer. Quelli che utilizzano altri browser sono mentalmente preparati agli aggiornamenti e probabilmente anche più facilitati dai sistemi automatici.

 
Ultimi articoli da Software e videogame
Browser web per Windows, quale scegliere?. “Dopo il ballot screen sembra ci sia maggiore libertà di scelta per meglio orientarsi fra i browser web. Questa comparativa fra IE8, Firefox 3, Chrome 4 e Opera 10 vogliamo rendere tale scelta più consapevole.”
 
Windows 7 ed SSD: prestazioni allo stato solido!. “Con l´arrivo di Windows 7 viene introdotta una funzione di TRIM che dispone di appositi algoritmi per la gestione ottimizzata degli SSD. Secondo i nostri test le prestazioni con questi dischi ne beneficiano enormemente.”
 

                              (1 in totale)
Impossibile eseguire (SELECT * FROM phpbb3_posts WHERE topic_id = ... ORDER BY post_time LIMIT 1,1000)