-->
 
 categorie categorie del sito
 Schede madri separatore
 Processori separatore
 Bios separatore
 Schede video e monitor separatore
 Chipset separatore
 Memorie RAM separatore
 Storage separatore
 Dissipazione separatore
 Accessori, case e sistemi separatore
 HTPC e alta definizione separatore
 Notebook, netbook e phone separatore
 Sicurezza e reti separatore
 Software e videogame separatore
 Web e gossip separatore
 Overclock e modding separatore
 HowTo separatore
 Elettronica e informatica separatore
 
 Guida al bios separatore
 FAQs separatore
 Windows 7 FAQ & Tips separatore
 Windows Vista FAQ & Tips separatore

 servizi servizi del sito
 Iscrizione a Daily Dinox's separatore
 Pubblicità su Dinox PC separatore
Tool ricerca per Firefox 2 Tool ricerca per Firefox 2 separatore
Tool ricerca per IE7 Tool ricerca per IE7 separatore
Links utili
 Aziende ITC separatore
 Partners di Dinox PC separatore
 Mr.Webmaster separatore
 DevSpy.com separatore
 MPEGX.com separatore

News panel >  Sicurezza e reti
 
Italia e Banda Larga, connubio impossibile?
“Secondo il rapporto di un esperto c´è tempo per recuperare ma occorre agire subito”
Stampa la notizia
 Di Dino Fratelli, 20 May 2009
Submit to reddit    Proponi su Oknotizie    Dillo a un amico    
Il digital divide, termine con il quale si indicano le differenze in termini di possibilità di accesso alla rete offerte a cittadini di diverse regioni territoriali, è in Italia su valori del 12%, il che significa che ben 7,5 milioni di italiani non hanno a disposizione un collegamento a banda larga per navigare, leggere email, accedere ad informazioni in maniera tempestiva e utilizzare servizi di pubblica utilità.

Queste informazioni emergono dal rapporto sulla banda larga commissionato dal sottosegretario allo Sviluppo economico Paolo Romani all´esperto Francesco Caio. Continuando la lettura si arriva a capire che l´Italia è uno dei Paesi europei con il più basso tasso di diffusione dei collegamenti DSL.

Secondo l´esperto i problemi si sono avuti nel triennio dal 2005 al 2008 quando in Italia gli investimenti per le reti in fibra ottica hanno visto un drastico ridimensionamento, al contrario di quanto accadeva in Europa.

Per recuperare terreno o addirittura porsi come eccellenza fra i Paesi dell´Europa, Caio propone più possibilità. Anzitutto i gestori potrebbero - con un minimo investimento non superiore agli 1,3 miliardi di euro e magari usufruendo dei fondi del disegno di legge 1082 - rendere disponibile una connessione da 2 megabit al 99% degli italiani sfruttando sia connessioni DSL che Wi-Fi.

Qualora si volesse invece ottenere un risultato da "fiore all´occhiello" sarebbe necessario un intervento dello Stato che dovrebbe non solo apportare investimenti ma anche creare occupazione ed accelerare lo sviluppo. L´idea sarebbe quella di creare un´azienda rete nazionale che gestisca le connessioni di fibra ottica e cavi di rame lasciando ai privati l´iniziativa verso i clienti finali. In questo caso l´investimento calcolato salirebbe a 10 miliardi in 5 anni da utilizzare per costruire la rete in fibra ottica e ottenere il risultato portare connessioni molto veloci a 100 città per 10 milioni di famiglie.

Ovviamente ci sono anche altre possibilità dove l´intervento pubblico è previsto in maniera meno massiccia ma i risultati che si ottengono sono meno importanti andando ad offrire una copertura via via inferiore.

Fonte: wikileaks.org

 
Ultimi articoli da Sicurezza e reti
Adobe Flash e le impostazioni della privacy. “La privacy è una questione sempre più scottante ma spesso presa non con la dovuta serietà dalle software house. Un caso emblematico è proprio quella gestione dei cookie effettuata dal player Adobe Flash.”
 
Guida di base alla configurazione di reti LAN. “Cos´è una LAN e come va configurata? Quali sono i parametri da utilizzare con Windows XP e Vista? La risposta a queste ed altre domande in questa guida che può essere utile al principiante ma anche all´esperto.”
 

                              (0 in totale)
Commenta

 
Altre news
 
Ultime news da Sicurezza e reti
I consigli di ZoneAlarm per un´esperienza sicura su Facebook
Duqu: Microsoft ci mette una pezza temporanea
Rapporto 2011 sulla sicurezza internet genitori/figli
L´exploit zeroday Duqu arriva dai file Word
Versione PC di Batman: Arkham City, ecco i requisiti hardware
Malware: Kaspersky trova in Duqu l´erede di Stuxnet
La peggior minaccia alla sicurezza dei computer è l´uomo
Nuovo attacco a Sony Playstation Network
Ultime news
Sandy Bridge-E al debutto: ecco le nuove CPU enthusiast di Intel
MW3 è un´espansione stadalone di MW2 venduta a 60€?
I consigli di ZoneAlarm per un´esperienza sicura su Facebook
ASUS svela il netbook Eee PC X101
Steam sotto attacco hacker, Gabe Newell si scusa con gli utenti
Le CPU Intel Haswell avranno un nuovo socket
Corsair svela gli SSD SATA 3 Performance Pro Series
Disponibili i driver nVidia GeForce 285.79 Beta
 
News correlate
 
Dal network
 
Dinox PC - Copyright © 1999-2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa - Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica sono riservati
dinoxpc.com: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di CS n. 16/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.

Copyright info | Legal info | Privacy | About
Per la pubblicità: Master Advertising